Alice Cooper: “Killer” compie 50anni

Pubblicato nel 1971 “Killer” è il quinto album degli Alice Cooper: hard rock, glam e rock progressivo si mischiano e si fondono in un mondo con dichiarate atmosfere cinematografiche.E’ il progetto (fino a quel momento)più spesso e coraggioso della band.

Gli Alice Cooper traggono linfa vitale da figure iconiche come Mick Jagger e Jim Morrison, e si fanno bandiera di disagi mentali, fobie, pulsioni omicide e via dicendo portando a livelli altissimi l’eccesso e il gioco. Un universo dark e fuori dai confini fu “School Out” a consacrare la band a livello mondiale.

L’album “Killer” viene introdotto da due singoli radiofonici, “Under My Wheels” e “Be My Lover”, che in poco tempo diventano due classici del rock radiofonico.

All’interno si trovano anche altri grandi brani della band: “Dead Babies” (brano che sembra anticipare quel post-punk che il gruppo avrebbe poi amato negli anni ’80). Il pezzo fu accompagnato all’epoca da molte polemiche: racconta la storia di una bimba che muore dopo aver ingerito una scatola di aspirine scambiandole per caramelle, con un padre disinteressato alla sua famiglia e la madre perennemente ubriaca. Anche “Desperado” fa parte dell’album: la storia di un malinconico e tormentato pistolero

Chiude la little trak che narra la storia di un poveraccio trascinato in un affare losco. Alla fine del disco si sente o scatto di una botola e venti secondi di ronzio elettronicoche simboleggia l’avvicinarsi della signora con la falce.

Tracklist:

Under My Wheels (Michael Bruce, Dennis Dunaway, Bob Ezrin) – 2:51Be My Lover (Bruce) – 3:21Halo of Flies (Alice Cooper, Glen Buxton, Bruce, Dunaway, Neal Smith) – 8:22Desperado (Cooper, Bruce) – 3:30You Drive Me Nervous (Cooper, Bruce, Ezrin) – 2:28Yeah, Yeah, Yeah (Cooper, Bruce) – 3:39Dead Babies (Cooper, Buxton, Bruce, Dunaway, Smith) – 5:44Killer (Bruce, Dunaway) – 6:57