Amelia, la strega che ti affascina

Topolino ci ha tenuto compagnia con i primi cartoni animati e con i suoi fumetti da quando possiamo ricordare! E in questo stravagante universo pieno di topi, mucche e cani, c’era una papera particolare che ha debuttato per la prima volta circa 60 anni fa …

Una papera che ti strega

Con i suoi capelli corvini, un leggero trucco sulla palpebre, ciglia folte e un lungo vestito nero con tacchi, la bella strega Amelia ha fatto sicuramente breccia nel cuore di qualche fan di Topolino.

“Affascinante, ammaliatrice e soprattutto … determinata a rubare la moneta portafortuna di zio Paperone”

Così è descritta ufficialmente la papera strega che vuole diventare la papera più ricca del mondo.

L’ispirazione

Carl Barks è considerato uno dei fumettisti più bravi mai esistiti, ed è il creatore niente di meno che di Paperopoli, ovvero la parte del mondo di Topolino dedicato interamente ai paperi. Dalla sua matita sono usciti personaggi come Paperon De’ Paperoni (zio Paperone), Cuordipietra Famedoro, Jhon D. Rockerduck e la bellissima Amelia.

Per creare la fattucchiera, Carl Barks rivela di aver preso ispirazione dall’attrice Sophia Loren, creando un personaggio quindi italiano, di origini napoletane.

“Adoro l’Italia e la pizza! Quando ho creato Amelia, mi è sembrata una cosa carina presentarla come una ragazza italiana che vivesse alle pendici del Vesuvio”

Queste sono le parole di Carl, ammettendo anche un coinvolgimento di altre “muse ispiratrici” come la altrettanto seducente Morticia Addams!