Ti amo… ti scrivo!

Scrivere lettere d’amore al giorno d’oggi è passato di moda, però rimane il modo migliore per rivelare i nostri veri sentimenti.
Ogni volta che la nostra penna si muove sul foglio indirizzata dal nostro cuore, mettiamo nero su bianco una parte di noi.
La stessa Frida Kahlo scriveva al suo Diego Rivera

“La mia notte sa che mi piacerebbe guardarti, seguire con le mani ogni curva del tuo corpo, riconoscere il tuo viso e accarezzarlo”

L’attestazione di un grande amore durato tutta la vita.

Proprio oggi, a proposito di lettere d’amore, usciva la canzone “La lontananza” di Domenico Modugno, uno dei suoi pezzi più amati e conosciuti.

Ma com’è nata l’idea di questa meravigliosa canzone d’amore?

In quegli anni, il cantautore collaborava insieme a Enrica Bonaccorti, attrice e paroliera italiana, conosciuta durante l’allestimento dello spettacolo teatrale “Mi è caduta la ragazza nel piatto”. 

“La lontananza” è nata in maniera molto singolare, in modo del tutto fortuito da una lettera d’amore che Enrica aveva scritto al proprio fidanzato, e circa questo episodio Modugno dichiarò:

“L’idea non è mia, ma io la afferrai al volo quando la Bonaccorti mi lesse una lettera che le aveva scritto il suo ragazzo: la sviluppai e nacque la canzone”.

Presentata al Cantagiro 1970, sancì il ritorno del Cantautore al primo posto in hit parade.

Le lettere d’amore decisamente portano fortuna!