Dallas o Dynasty?

Il pubblico ormai lo sappiamo è sovrano ed è lui a decretare le sorti di un personaggio, di una canzone, di un film o il successo di un programma televisivo.
E come del resto è giusto che sia spesso si divide ( e noi aggiungiamo per fortuna ) creando le cosidette fazioni e negli anni ’70 e ’80 di fazioni ce ne sono state davvero tante. Come dimenticarsi chi parteggiava per i Beatles e chi invece per i Rolling Stone, negli anni ’80 i ragazzi o erano per i Duran Duran o chi per gli Spandau Ballet?
E in tv la cosa non era diversa, c’erano due serie tv che si contendevano lo scettro di famiglia nei primi anni’80 ovvero la famiglia Carrington o la famiglia Ewing, forse così dicono poco ma se vi diciamo Dynasty e Dallas?

Pensate Dynasty è una serie televisiva statunitense di genere soap opera trasmessa per la prima volta negli Stati Uniti dal 12 gennaio 1981 all’11 maggio 1989 dal network ABC.

In Italia venne trasmessa inizialmente da Rete 4 a partire dal 15 settembre 1982 , nel tentativo di controbilanciare negli ascolti Canale 5 che trasmetteva Dallas.

Nata sulla falsariga del già affermato Dallas la serie fu creata da Richard ed Esther Shapiro, con il “titolo di lavorazione” Oil.
Il ruolo maschile principale fu affidato a George Peppard. Peppard incontrò molte difficoltà nell’affrontare un ruolo sgradevole come quello di Blake per cui venne sostituito da John Forsythe. Solo nelle bozze finali di produzione i nomi Parkhurst e Corby furono cambiati in Carrington e Colby, e la rivalità che li contrapponeva venne scritta traendo spunto dalla rivalità tra i Montecchi e i Capuleti della storia d’amore tra Romeo e Giulietta.
Fu anche il primo serial ad affrontare il tema delle malattie mentali e un altro tema all’epoca tabù come l’omosessualità.

Ecco la sigla di Dynasty

Dallas è una soap opera statunitense prodotta dalla CBS dal 1978 al 1991.
In Italia la serie è andata in onda dal 4 febbraio al 29 aprile 1981 su Rai Uno, che ha trasmesso la miniserie e i primi episodi della prima stagione ma il telefilm passa pressoché inosservato.

Pochi mesi dopo gli episodi successivi vennero acquistati e mandati in onda da Canale 5, che ha fatto della serie uno dei suoi cavalli di battaglia nella guerra dell’audience degli anni ottanta.

Dallas è stata una delle prime serie ad essere distribuite in quasi tutto il mondo. È stata tradotta e doppiata in 67 lingue diverse in più di 90 nazioni, un record per la televisione americana ancora imbattuto. Fra i tanti episodi trasmessi, il più famoso rimane sicuramente quello dell’attentato a J.R. e l’episodio in cui si svelava il colpevole fu seguito in America da più di 83 milioni di persone, con uno share del 76%.

Il personaggio centrale dello show è John Ross “J.R.” Ewing Jr., ambizioso petroliere senza scrupoli interpretato dal texano Larry Hagman (Strega per amore).

La serie nasce, anche in questo caso come per Dynasty, come ibrido di Romeo e Giulietta

Sigla di Dallas