I Monciccì tornano in tv!

Era il 23 marzo 1982 quando il primo episodio dei Monciccì fu trasmesso sugli schermi italiani. La serie veniva aperta da una sigla cantata da Cristina D’Avena e si ispirava a una linea giapponese di bambole, le Mon Cicci, che raffiguravano delle simpatiche scimmiette vendute a coppia come gemelli: la femina Mon Ciccì ed il maschio Mon Cicciò.

Gli straordinari pupazzi furono ideati e creati da Koichi Sekiguchi nel gennaio del 1974 e conquistarono subito il pubblico. Vennero esportati all’estero con lo stesso successo e si decise quindi di farne una serie animata. In realtà ce ne sono state due: un anime giapponese e una serie made in USA, entrambe degli anni ’80. Tutte e due arrivarono in Italia con lo stesso titolo Monciccì ma con tre doppiaggi diversi, due versione per l’anime e quello della serie statunitense.

Il cartone ha avuto un successo tale che non è mai stato tolto definitivamente dalla programmazione televisiva: dopo la messa in onda originaria la serie è stata riproposta nel 2005, nel 2010 e nel 2011. La programmazione è stata ripresa dal 3 novembre 2017 con una nuova serie di 52 episodi inediti che verranno trasmessi ogni giorno alle 19.30 su DeAJunior, con nuovi personaggi e una sigla affidata a Victoria Cabello, la quale introdurrà anche ogni episodio con una rubrica Aspettando i Monchhichi con Victoria Cabello. Nelle sue clip la presentatrice parlerà degli usi e costumi giapponesi.

Dove vai se Monciccì tu non ce l’hai?