I Goonies

Correva l’anno 1985 e nel pieno dei meravigliosi anni ’80 uscì quello che è diventato un film culto di tutte le generazioni che sarebbero venute da quell’anno in poi: I Goonies!

Canzone di sottofondo consigliata per la lettura non può che essere la fantastica colonna sonora di Cyndy Lauper: The Goonies ‘r’ Good Enough.

 

Sean Astin, Jeff Cohen, Johnatan Ke Quan e Corey Feldman sono i quattro giovanissimi Goonies, nome che deriva dal quartiere di Astoria, nell’Oregon, dove sono cresciuti, Goon Docks. Inoltre goony in inglese dignifica anche “sfigato” ed è questo il modo in cui Steven Spielberg, teneramente, ha voluto connotare i quattro bambini, che si dimostreranno invece coraggiosi e pronti all’avventura.

La trama è ben nota: i genitori di Mikey, Chunk, Data e Mouth hanno ricevuto l’avviso di sfratto perchè due imprenditori vogliono costruire un campo da golf nel loro quartiere. Riunitisi poco prima di andarsene, però, trovano nella soffitta della casa di Mikey una antica mappa del tesoro, scritta da un pirata del ‘600 e sperano di riuscire a salvare le proprie case trovando il tesoro. Nel frattempo c’è stata l’evasione di prigione di uno dei membri della banda Fratelli, che si è rifugiata in un ristorante abbandonato sulla scogliera di Astoria, nel cui sotterraneo tengono rinchiuso il fratello deforme Sloth. Le loro storie si intrecceranno presto per una incredibile, divertente e commovente avverntura.

Regia di Richard Donner, il film è veramente una delle produzioni più belle e iconiche che la storia del cinema ci abbia mai lasciato. Tutti lo abbiamo visto, tutti in qualche modo lo abbiamo amato e tutti abbiamo consumato la sua VHS.

Al film sono legate numerose curiosità, noi ve ne proponiamo 10 sperando che ce ne segnaliate altre da aggiungere:

  1. nella ripresa originale della scena nella grotta gli attori imprecarono perchè non avevano ancora visto il vascello e ne rimasero talmente colpiti da non riuscire a trattenersi, questo rese necessario girare nuovamente la scena;
  2. era stata girata una scena, sempre nella grotta, in cui i ragazzi venivano attaccati da una piovra gigante, che venne però eliminata dalla produzione, ma Data vi fa comunque riferimento in una delle scene finali dicendo: “La piovra era veramente spaventosa!”;
  3. c’è stato un errore di doppiaggio nella scena della soffitta per cui mentre si vede Mouth travestito da corsaro che saltella, la voce che si sente è quella del fratello maggiore i Mickey;
  4. c’è una citazione del film Gremlins durante la telefonata di Chuck allo sceriffo: quest’ultimo, infatti, non credendogli gli ricorda di una volta in cui gli aveva parlato di “mostriciattoli che si moltiplicano se gli butti sopra l’acqua”;
  5. nel covo della banda Fratelli, mentre Mickey e Brandon litigano, Sean Austin si rivolge a Josh Brolin chiamandolo col suo vero nome, ma nessuno ha corretto la scena. Il suo commento è stato: “Boh. Spielberg e Donner magari erano a farsi un hotdog”;
  6. quando Chunk e Sloth cercando il resto dei personaggi, il gigante buono indossa la maglietta degli Oakland Raiders, la squadra in cui aveva giocato dal 1976 al 1981 John Matuszak, che lo interpreta;
  7. il videoclip della canzone di Cindy Lauper – che ha terrorizzato i ragazzi al momento delle riprese, come dichiareranno più tardi – è visibile in televisione per alcuni secondi ed è stato aggiunto in fase di montaggio in quanto girato sei mesi dopo la fine delle riprese del film;
  8. il sangue sulla mappa del tesoro è veramente sangue, quello del production designer del film, J. Michael Riva, il quale voleva renderla più autentica e non trovando della vernice rossa… si arrangiò;
  9. alla fine delle riprese la vane Inferno venne messa all’asta ma non trovò nessun acquirente, per cui si decide di distruggerla;
  10. durante le riprese del film Steven Spielberg e Richard Donner portarono i giovani attori al concerto di Michael Jackson Victory (“Più mondiale di quella  volta che Michael Jackson venne a casa tua per andare al gabinetto?” – cit. Mickey).

Recentemente Corey Feldman ha pubblicato a foto della riunione dei Goonies, facendo impazzire il web:

Vi lasciamo con il capolavoro che è la scena della confessione di Chunk: “Tutto tutto?”